Personaggi

A (5) | B (5) | C (5) | D (5) | E (5) | G (3)
______________________________________________________________

Elburn Calvert, prestigiatore e attore americano si è esibito per oltre 65 anni ed era particolarmente noto per il suo approccio classico e disinvolto.
Pilota e amante del volo spericolato, aveva un aeroplano personale col quale era solito esibire alcune prodezze, come quella di guidarlo bendato. Col suo aereo trasportava spesso le attrezzature per i suoi show, ma fu con il suo grande yacht chiamato "The Magic Castle" che portò moltissimi anni il suo spettacolo in giro per il mondo.
Particolarmente famoso per la sua abilità e eleganza nella manipolazione di sigarette, per un effetto di sparizione di un elefante, e per diversi numeri eseguiti con la sua assistente e moglie Tammy tra i quali la levitazione di Tammy e contemporaneamente dell'organo a cui lei stava suonando.
Calvert ha anche recitato in numerosi film di Hollywood facendosi ricordare in particolar modo per il personaggio del detective-prestigiatore da lui interpretato in "The Falcon" (una serie di film gialli).

Thumbnail

Mago di origine italiana del diciannovesimo secolo che si esibiva principalmente per le strade e nelle fiere, ma anche in alcune "locande-teatro" di Londra. Capelli combinava l'esecuzione dei suoi giochi di prestigio all'esibizione di numeri eseguiti dai suoi gatti ammaestrati.

Thumbnail

Noto anche come Gerolamo Cardano e col nome latino Hieronymus Cardanus, nacque a Pavia e trascorse la maggior parte della sua vita a Padova. Filosofo, matematico, medico, astrologo e mago, scrisse anche dei libri inerenti all'illusionismo e alla cartomagia. È indicato da alcuni come l'inventore dell'effetto in cui il prestigiatore sembra in grado di spostare l'ago di una bussola con la sola forza del pensiero. Nel 2003, l'esperto di magia Vanni Bossi, ha pubblicato, "Liber de ludo aleae", un testo di Cardano dedicato al gioco dei dadi: i regolamenti, la storia, i calcoli di probabilità, e varie tecniche utilizzate nel tempo per barare al gioco. Il libro di Bossi ci offre la pubblicazione in anastatica del testo originale in latino, la sua traduzione italiana, e un approfondimento sugli argomenti e sulla figura di Cardano.

Thumbnail

Fu tra i più grandi maghi del Novecento, la sua carriera è durata più di cinquant'anni e, sia il suo stile, che i suoi numeri di manipolazione di palle da biliardo, sigarette e carte, furono imitate da moltissimi prestigiatori di tutto il mondo che non riuscirono però a raggiungere mai la sua abilità e il suo talento.
Nato a Mumbles (Wales), servì l'esercito inglese nella prima guerra mondiale, durante la quale passava i suoi momenti liberi esercitandosi nella manipolazione delle carte. Dopo essere stato ferito in battaglia continuò ad affilare la sua abilità nell'ospedale in cui fu ricoverato.
Iniziò ad esibirsi in Australia e poi in Canada, per poi andare in Inghilterra ed infine in America dove conobbe, a Chicago, Swan Walker che divenne sua moglie e la sua assistente.
A New York Cardini ebbe immediatamente un enorme successo, sia da parte del pubblico, sia da parte degli altri prestigiatori. Era diverso dal classico mago che si limita a mostrare i suoi effetti e e nulla più; Cardini infatti, con le sue grandi doti di attore, creava un vero e proprio spettacolo impersonando il personaggio del distinto signore inglese (con cilindro, frac, mantella, e monocolo) al quale accadevano cose stravaganti e inspiegabili: dalle sue dita apparivano e scomparivano carte da gioco, sigarette ecc. La sua tecnica perfetta, la sua originale presentazione, la sua ironia, la sua grande mimica e gestualità, e i suoi movimenti perfettamente coordinati alla musica trasmettevano al pubblico una vera e propria atmosfera magica, piuttosto che una mera dimostrazione di abilità.
Per la sua magia ricevette numerosissimi premi e nel 1958 fu proclamato dalla "New England Magic Society", "The greatest exponent of pure sleight of hand the world has ever known".

Thumbnail

Swan Walker (il suo nome prima di sposarsi) conobbe il grande Cardini a Chicago e divenne prima la sua assistente e poi anche sua moglie, accompagnandolo da allora in quasi tutti i suoi spettacoli. Utilizzava costumi da scena sempre molto originali, tra i quali spiccava un'uniforme militare.

Thumbnail