Cardini, Richard David Pitchford (1894-1973)

Fu tra i più grandi maghi del Novecento, la sua carriera è durata più di cinquant'anni e, sia il suo stile, che i suoi numeri di manipolazione di palle da biliardo, sigarette e carte, furono imitate da moltissimi prestigiatori di tutto il mondo che non riuscirono però a raggiungere mai la sua abilità e il suo talento.
Nato a Mumbles (Wales), servì l'esercito inglese nella prima guerra mondiale, durante la quale passava i suoi momenti liberi esercitandosi nella manipolazione delle carte. Dopo essere stato ferito in battaglia continuò ad affilare la sua abilità nell'ospedale in cui fu ricoverato.
Iniziò ad esibirsi in Australia e poi in Canada, per poi andare in Inghilterra ed infine in America dove conobbe, a Chicago, Swan Walker che divenne sua moglie e la sua assistente.
A New York Cardini ebbe immediatamente un enorme successo, sia da parte del pubblico, sia da parte degli altri prestigiatori. Era diverso dal classico mago che si limita a mostrare i suoi effetti e e nulla più; Cardini infatti, con le sue grandi doti di attore, creava un vero e proprio spettacolo impersonando il personaggio del distinto signore inglese (con cilindro, frac, mantella, e monocolo) al quale accadevano cose stravaganti e inspiegabili: dalle sue dita apparivano e scomparivano carte da gioco, sigarette ecc. La sua tecnica perfetta, la sua originale presentazione, la sua ironia, la sua grande mimica e gestualità, e i suoi movimenti perfettamente coordinati alla musica trasmettevano al pubblico una vera e propria atmosfera magica, piuttosto che una mera dimostrazione di abilità.
Per la sua magia ricevette numerosissimi premi e nel 1958 fu proclamato dalla "New England Magic Society", "The greatest exponent of pure sleight of hand the world has ever known".

Thumbnail